Naval Balsamo

Cantiere navale

Fin dal 1870 il nome dei BALSAMO compare nel panorama della cantieristica Navale ad opera del capostipite Luigi, bisnonno degli attuali titolari Antonio e Massimo Balsamo. La prima attività si colloca in zona “BOCCE” località denominata in forma dialettale “LO SQUERO”, corrispondente attualmente all’area posta di Fronte alla Stazione Marittima nel seno di levante del porto di Brindisi, dove si costruivano unità da lavoro e da pesca.
Il nome di Luigi compare come titolare, nel 1960, della concessione demaniale che fu del padre Antonio: il cantiere, già all’epoca, progetta, costruisce e manutiene imbarcazioni in legno per committenti di tutto il territorio nazionale. Nel 1980 Luigi Balsamo richiede ed ottiene regolare concessione demaniale presso “PONTE GRANDE”, sito nel quale è tuttora ubicato l’attuale cantiere navale.
Con il nuovo cantiere inizia l’attuale storia del cantiere Naval-Balsamo che vede fin dall’inizio la stretta collaborazione dei figli di Luigi, Antonio,(capitano di macchina e maestro d’ascia regolarmente iscritto nelle liste del personale tecnico delle costruzioni navali presso gli uffici “Gente Di Mare” della locale Capitaneria di Porto) e Massimo, (tecnico specializzato in costruzioni e ristrutturazioni navali in GRP, legno, metallo) preposti al naturale proseguimento dell’attività paterna.

cantiere navale brindisi

Qualità dei servizi

Lo sviluppo del settore della nautica, unitamente alle riconosciute ed esclusive competenze dei Balsamo, ha portato il cantiere ad investire nel progressivo adeguamento delle strutture esistenti.
Su un’area di circa cinquemila metri quadrati a terra ed altri cinquemila in mare antistanti il cantiere, attrezzati con 150 metri di pontili con pescaggio da tre a sei metri, nel solco della tradizione e dell’esperienza accumulata si svolge l’attività cantieristica: finissime lavorazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria su yacht a motore ed a vela in legno, metallo, GRP e compositi avanzati, oltre al restauro ed al refitting di yachts classici e d’epoca sia a motore che a vela.

Passione per l’innovazione

Il cantiere, certificato ISO 9001:2000, avvalendosi di esperti in organizzazione aziendale, ha adottato una impostazione dell’organizzazione del lavoro di tipo industriale, quindi logica, efficiente ed efficace, in costanza di una qualità che rimane tipicamente artigianale. Dal 2009 si è iniziato a progettare e realizzare, con il criterio “one-off”, importanti particolari, anche di grande misura, in vetroresina con la tecnica dell’infusione sotto vuoto.
La ricerca sui materiali, lo studio dei profili, la ricerca costante dell’innovazione: tutto ciò transita dal mondo della competizioni.

regate brindisi

Regatta Yacht Service

Nella logica della continua specializzazione, dal 2006 Navalbalsamo è presente anche nel mondo delle regate veliche: la divisione interna “REGATTA YACHT SERVICE “ ha preparato (allineamento bulbo-timone, ottimizzazione delle appendici e dell’attrezzatura di coperta etc.) e sponsorizzato imbarcazioni sia per i campionati “minialtura” che “altura” con importante presenza ai Campionati Mondiali O.R.C. International disputati in Brindisi nel giugno 2009 (Blu Fantasia ITA 13945) e ad Ancona nel 2013 (Marialudovica GER 6445); al “Giro di Puglia” 2010-11-12-13 al “Campionato Invernale VIII Zona di J 24” 2011 sino alla vittoria nel 2011 del “XVIII Giro di Puglia”, del “VII Campionato Zonale Grande Altura 2011” con il Grand Soleil ’40 ITA 4040 “Splash”, imbarcazione 2° classificata anche nel “VIII Campionato Zonale Grande Altura 2012” e della “Coppa Italia J24” 2012 con l’imbarcazione “Navalbasamo96° ITA 204”. Campionati, tutti, che hanno visto terminare in ottima posizione ogni imbarcazione preparate dal cantiere.
L’esperienza maturata nell’ottimizzazione delle imbarcazioni da regata, ha comportato l’acquisizione di know how nella lavorazione dei compositi tradizionali ed avanzati, know how che è stato trasferito nel settore delle barche da diporto.

Share by: